25enne pizzicato per furto di rame in ferrovia

0
CONDIVIDI
25enne pizzicato per furto di rame
25enne pizzicato per furto di rame
25enne pizzicato per furto di rame

GENOVA. 18 AGO. Anche sotto ferragosto non cessano i furti di rame posato in opera dalla Rete Ferroviaria Italiana ed così i tentativi di sua rivendita. Furti quasi sempre maldestri che pur di sottrarre qualche metro di metallo non esitano a tagliare i cavi spezzando la continuità dei collegamenti predisposti per la regolarità della circolazione dei treni.

Da ultimo è stata bersagliata la bretella di Voltri, costruita per collegare il nuovo porto con le linee di valico ed al momento chiusa per importanti lavori di potenziamento.

Al primo “fuori servizio” sono stati attivati discreti servizi di osservazione, controllo e pedinamento che, dopo qualche giorno, hanno permesso di intercettare un giovane venticinquenne con radici genovesi ma domiciliato in val Bormida, che alla guida di una piccola e versatile Ape 50 furgonata, serpeggiava fra stradine e rottamai.

 

Questo sino a venerdì scorso quando, lento per l’evidente sforzo del sovraccarico, è stato sorpreso lungo la via che conduce ad un gestore ambientale.

Al controllo, è risultato trasportare un consistente quantitativo di rame ed altri metalli trafugati in ferrovia.

Non solo, il veicolo, di proprietà dell’ Ospedale Evangelico, era stato rubato qualche giorno prima a Voltri. Gli ulteriori approfondimenti ed una perlustrazione nei pressi della linea ferroviaria hanno portato al rinvenimento di una seconda Ape 50, sempre furgonata, a sua volta rubata qualche mese prima a Sestri Ponente ed utilizzata, come accertato, per altri trasporti di refurtiva. (nelle foto: il luogo dove è stato rubato il rame in ferrovia a Genova Voltri e la refurtiva composta da rame ed altro metallo trovata sull’ Ape 50 dell’Ospedale Evangelico, peraltro rubata).

LASCIA UN COMMENTO