Pallavolo – Derby al Lunezia

0
CONDIVIDI
Lunezia
Lunezia
Lunezia 

Pallavolo – Derby al Lunezia

LA SPEZIA. 10 NOV. Il primo derby provinciale, a proposito l’ Autorev ne ha subito un altro dovendo ospitare il Cpo Ortonovo, rivela probabilmente che pure il neonato Lunezia è squadra di considerevole caratura al di là di quelle che ne possono essere le aspirazioni al primo anno di Serie C. Le biancoblu hanno battuto di netto uno Spezia Autorev che resta primo seppur in coabitazione, poiché raggiunto proprio da quel Ch4 Caldaie contro il quale il Lunezia perse ad Albenga alla prima giornata, sconfitta che pertanto dev’essere ora rivalutata.

Venendo al match di Sarzana, andando oltre la miglior determinazione palesata dalle padrone di casa, la chiave tecnico-tattica del risultato può magari essere trovata in chi doveva mettere la sfera a terra; passi per capitan Giglio peraltro dirottata fuori ruolo, ma addirittura irriconoscibile “Bomber” Del Nero (stava male?) da una parte, dall’altra Nicole Travaglio ha fatto tutta la sua parte e Denisa Marku non più opposto…è apparsa “in palla” come non la si ricordava da tempo: vecchia posizione di banda che bello ritrovarti.

Per la cronaca al Palabologna locali in campo con la Ruffini al palleggio e la Cicalese opposto, la Masciullo e/o la Buccelli centrali con la Spadone libero, capitan Travaglio e la Marku appunto all’ala.

 

Le spezzine rispondevano con la Battistini in costruzione e la Del Nero in diagonale, la Cento e/o la Petacchi al centro con la Bizzarro libero, la Giglio e la Lo Prieno schiacciatori.

Tra le anfitrione, coach Pascucci utilizzerà più di una volta la Lazzoni per far rifiatare, o forse pure per motivare la Cicalese e comparirà di mano la stessa Brusoni. Sull’altro fronte, dopo il primo set, fuori la Del Nero che si rivedrà solo sull’ultimo pallone e la Giglio passa a opposto con l’inserimento della Pilli. Altresì la Cecchinelli riprende il suo posto di libero. Mister Damiani ricorrerà una volta pure alla Camerino, in sede di schiacciata, nel vano tentativo di trovare una svolta.

Tutti i set, con l’eccezione del penultimo che consente alle ospiti almeno di salvare la faccia, cominciano con queste ultime leggermente avanti in avvio e poi superate talvolta anche di netto alla distanza. Lo “score” dunque, sentenzia che il Volley Spezia Autorev rimane in testa seppur in compagnia, ma questo Lunezia Volley è di poco più indietro e pare voler crescere.

Altri risultati della 4.a giornata: Di Calizzano Carcare-Buttonmad Quiliano 3-0, Ch4 Caldaie Albenga-Amedeo sanremo 3-1, Cpo Fosdinovo-Acli S. Sabina 3-2, Vgp Genova-Maurina Imperia 0-3, Pgs Auxilium-Admo Lavagna 3-2.

Ne consegue una classifica che recita…Ch4 Caldaie Albenga e Volley Spezia Autorev punti 9, Maurina Strescino Im e Lunezia Volley 8, Volare Volley e Cpo Ortonovo 7, Acqua Minerale Di Calizzano Carcare 6, Vgp Ge 5, Grafiche Amadeo Sanremo e Pgs Auxilium Genova 4, Admo Lavagna 3,  Acli Santa Sabina 2, Buttonmad Quiliano 0.

Prossimo turno: Admo-Vgp, Amadeo-Di Calizzano, Autorev-Cpo, Buttonmad-Ch4 Caldaie, Volare-Lunezia, Maurina-Pgs.

IL TABELLINO.

LUNEZIA – AUTOREV  3 – 1

Set: 25-22 / 25-17 / 22-25 / 25-18
Durata: 26 minuti, 22, 25, 21
LUNEZIA VOLLEY: Ruffini 1, Cicalese 4, Lazzoni 2, Buccelli 5, Masciullo 7, Marku 24, Travaglio 24, Brusoni 5, Spadone libero; n.e. Cavalcante, Fusani, Carrozzo, Cisternino. All. Pascucci.
VOLLEY SPEZIA AUTOREV: Battistini 0, Del Nero 6, Giglio 18, Cento 12, Petacchi 15, Lo Prieno 6, Pilli 4, Camerino 0, Bizzarro e Cecchinelli liberi; n.e. Papa, Cei, Montefusco. All. Damiani.
ARBITRI: Roncati di Genova e Brunetti della Spezia.

 

LASCIA UN COMMENTO